Mercati Settimanali Scoperti – Iniziali/Variazioni

Per commercio con concessione di posteggio nel mercato si intende l'attività di vendita a mezzo banco o autonegozio di prodotti alimentari e non alimentari nei mercati settimanali scoperti cittadini.

L'autorizzazione alla vendita sulle aree pubbliche di prodotti alimentari abilita anche alla somministrazione di alimenti e bevande, qualora l'operatore sia in possesso dei necessari requisiti.

Ufficio competente

Per avvio di nuova attività e variazione dell'attività (scambio posteggio, sospensione e ripresa attività) è competente Unità programmazione e gestione commercio su aree pubbliche.

Requisiti soggettivi:

  • possesso dei requisiti morali previsti dall’articolo 71 del D.Lgs n. 59/2010;
  •  assenza di pregiudiziali ai sensi della legge antimafia;
  • iscrizione alla CCIAA Registro Imprese.

Per la vendita e somministrazione di prodotti alimentari l’operatore deve, inoltre, essere in possesso dei requisiti professionali previsti dall’articolo 71 del D.Lgs n. 59/2010.

Le società possono nominare un preposto alla vendita e alla somministrazione.

Nuove assegnazioni tramite bando pubblico

Il rilascio di nuove concessioni di posteggio avviene tramite bando pubblico ai sensi dell’art. 23 della L.R. 6/2010. 
Apertura di nuovi bandi, modalità di partecipazione ecc., saranno resi noti con idonea informazione attraverso la piattaforma istituzionale del sito comunale.

Variazioni /Comunicazioni / Richieste 

Le istanze relative a:

  • richiesta scambio di posteggio tra due operatori titolari di concessione di posteggio nello stesso mercato per lo stesso genere merceologico;
  • richiesta sospensione e ripresa dell’attività per il periodo massimo di un anno;
  • richiesta maggiore occupazione spazio;
  • segnalazione variazione mezzo di vendita o modifica dell’attività di vendita;
  • comunicazione variazione indirizzo;
  • cessazione posteggi.

devono essere presentate esclusivamente per via telematica al SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) del Comune di Milano tramite la piattaforma nazionale Impresainungiorno.gov.it.

La procedura si sviluppa attraverso la compilazione guidata di uno “schema” che andrà a formare, sulla base delle informazioni fornite, il modulo telematico (scambio posteggio, cessazione, sospensione, ecc.).

Si avvisano inoltre gli operatori che a partire dal 5 ottobre 2020 sarà possibile presentare comunicazione di partecipazione alla spunta per via telematica al SUAP - Sportello Unico Attività Produttive- del Comune di Milano tramite la piattaforma nazionale Impresainungiorno.gov.it, utilizzando il procedimento “Comunicazione di partecipazione alla spunta”.

Altresì si comunica che dal 5 ottobre sarà possibile presentare la giustificazione per assenze effettuate nei mercati settimanali scoperti tramite la medesima piattaforma nazionale Impresainungiorno.gov.it. come da Determinazione Dirigenziale n. 6984 del 2.10.2020.

La modalità di presentazione delle giustificazioni (via PEC, cartacea) resterà in vigore sino al 5 ottobre 2020.

Successivamente a tale data , le giustificazioni verranno accolte unicamente se trasmesse in via telematiche nel formato previsto dalla piattaforma IIUG, utilizzando il procedimento “Comunicazione assenza dal posteggio”.

N.B. Le richieste di duplicato autorizzazione, duplicato cartello, attestazione assenze in mercati settimanali, dovranno essere presentate con modello cartaceo (reperibile nella sezione "Modulistica") da presentare al Protocollo Generale del Comune di Milano o via PEC all'indirizzo: ambulanti@pec.comune.milano.it.

Legge Regionale 2 Febbraio 2010 n. 6 – Testo unico delle leggi regionali in materia di commercio e fiere.

Ordinanza orari 2013 P.G. 78193/2013 – Disciplina degli orari delle seguenti attività:
Attività di commercio al dettaglio in sede fissa, Attività di vendita da parte di artigiani, Commercio su aree pubbliche, Attività di trattenimento e Svago, Attività di somministrazione di alimenti e bevande, Attività di acconciatore, estetista e affini, Esercizi rimessa.

Regolamento per la disciplina del commercio sulle aree pubbliche – Deliberazione di Consiglio comunale n. 9 del 4 marzo 2013 e successive modificazioni ed integrazioni.

Determinazione Dirigenziale n. 26/18 P.G. 106624 del 5/3/2018 – Mercati settimanali scoperti - Attività di recupero delle morosità COSAP per il periodo 2011- 2015 e azioni per il monitoraggio e il controllo dei pagamenti per le annualità successive.

Determinazione Dirigenziale n. 68/18 P.G. 0249843 del 6/6/2018 – Disposizioni di servizio in ordine alla verifica dei pagamenti del canone OSAP in fase di subingresso sui mercati settimanali scoperti. (Elenco COSAP 2019 Subingressi).

Determinazione Dirigenziale n. 54/19 P.G. 0175067 del 16/4/2019 – Disciplinare per l'applicazione di sanzioni amministrative accessorie per inosservanza delle procedure di assegnazione dei posteggi liberi nei mercati settimanali scoperti e dell'obbligo di mantenere un comportamento corretto verso il personale dell'amministrazione comunale addetto alle attività di controllo.

Determinazione Dirigenziale n. 51 del 13 Maggio 2019 – Nuove disposizioni di servizio in ordine alla verifica dei pagamenti del canone OSAP in fase di subingresso sui mercati settimanali scoperti, posteggi extramercato, chioschi ed edicole.

Determinazione Dirigenziale n. 6984 del 02/10/2020 – Nuove modalità presentazione giustificazioni per assenze in mercati settimanali scoperti.

L’autorizzazione indica i giorni, i mercati e i numeri di posteggio in cui l’operatore è autorizzato a vendere la propria merce.
La partecipazione ai mercati settimanali scoperti in qualità di aspirante/spuntista è consentita anche ai titolari di autorizzazione per il commercio itinerante.
 
Cartello titolare: ad ogni operatore titolare di concessione di posteggio nei mercati settimanali scoperti viene consegnato un “cartello“ identificativo del posteggio. In caso di smarrimento o furto, è possibile chiedere un duplicato.
  
Carta di esercizio/attestazione: per svolgere l’attività occorre munirsi della carta di esercizio/attestazione ai sensi dell’articolo 2 della legge regionale n. 15/2000. 

Aggiornato il: 27/04/2021