Unità contenzioso somministrazione e intrattenimento

All'unità contenzioso, somministrazione e intrattenimento compete l’attività di gestione delle seguenti attività:

gestione, controllo e monitoraggio dei procedimenti inizio attività, subingressi, variazioni e cessazioni relativi a:

  • pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande in sede fissa;
  • forme accessorie di somministrazione di alimenti e bevande in sede fissa (mense, bar in ospedali, case di riposo, scuole, caserme, comunità religiose, ecc; esercizi situati nelle stazioni dei mezzi di trasporto pubblico e nei mezzi di trasporto pubblici, stabilimenti balneari, impianti sportivi, musei, teatri, sale da concerti e simili, sale da l’attività di somministrazione ai soli iscritti all’interno di circoli/associazioni circoli privati);
  • somministrazione al domicilio del consumatore (banqueting e catering);
  • attività di intrattenimento, locali prevalenti di spettacolo (discoteche);
  • attività artigianali alimentari (kebab, panetterie, gelaterie, laboratori di produzione - panificatori);
  • giochi e sale giochi, titolo autorizzativo per concessionari all’installazione apparecchi per il gioco lecito, lotterie.

controllo amministrativo delle norme che regolano l’impatto acustico;

emissione di provvedimenti sanzionatori accessori (diffide, decadenze, sospensioni, revoche) delle attività commerciali e monitoraggio dei criteri di anomalia in materia anticorruzione e antiriciclaggio.

 

AVVERTENZE IMPORTANTI PER RICHIEDERE INFORMAZIONI:

Prima di contattare gli Uffici suggeriamo di verificare che le informazioni occorrenti non siano già presenti sulle pagine informative dedicate ad illustrare le specifiche attività di impresa, esplorando l’elenco attività contenuto nella home del portale.

Per richieste di informazioni: 

Unità Contenzioso, Somministrazione e Intrattenimento ed Attività artigianali alimentari

Sportello telefonico attivo da lunedì a venerdì dalle ore 9.30 alle ore 11.30
Tel. 02 88467117 (seguendo la voce-guida, selezionare l’opzione 2)

Per richieste via mail utilizzare il canale Scrivi al Comune.

Aggiornato il: 14/01/2021