Noleggio di veicoli senza conducente

Costituisce noleggio di veicoli senza conducente l’attività di noleggio a privati, dietro corrispettivo, di autovetture, motocicli e veicoli senza conducente. Possono essere destinati a locazione senza conducente tutti i veicoli a motore e i loro rimorchi, esclusi i veicoli destinati al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico superiore a 6 tonnellate e i veicoli destinati al trasporto di persone diversi dalle autovetture. La carta di circolazione di tali veicoli è rilasciata sulla base della denuncia di inizio attività.  

Ufficio competente

Per avvio di nuova attività, trasferimento di sede, subingresso e variazione dell’attività è competente l'Unità SUAP digitalizzazione e orientamento Fare Impresa.

Requisiti soggettivi: 

Requisiti oggettivi:

Occorre la disponibilità dei locali dove si intende svolgere l’attività.

IMPORTANTE! Il servizio di noleggio senza conducente di veicoli quali scooter elettrici, dispositivi per la mobilità quali monopattini, in modalità cd. sharing, può avvenire a seguito della partecipazione agli avvisi pubblici e dell’ acquisizione della relativa legittimazione da parte dell’ assessorato alla mobilità – direzione area trasporti e sosta.
Solo i soggetti ritenuti idonei a seguito della disciplina di cui sopra possono svolgere il servizio e successivamente presentare la SCIA al SUAP per dare inizio all’ attività.
Si consiglia pertanto di prendere regolarmente visione delle pagine relative agli avvisi pubblici presenti sul sito del Comune di Milano.

Per aprire o modificare un’attività di noleggio senza conducente è necessario inviare, esclusivamente per via telematica al SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) del Comune di Milano, tramite la piattaforma nazionale Impresainungiorno.gov.it, una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) allegando i documenti integrativi utilizzando i moduli presenti nella sezione modulistica.
 
La procedura si sviluppa attraverso la compilazione guidata di uno “schema” che andrà a formare, sulla base delle informazioni fornite, il modulo telematico SCIA (nuova attività, subingresso, variazioni, ecc.).

La presentazione della SCIA consente di iniziare subito l’attività.

Modulistica integrativa

D.P.R. 19 dicembre 2001 n. 481 – Regolamento recante semplificazione del procedimento di autorizzazione per l’esercizio dell’attività di noleggio di veicoli senza conducente.

Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n. 285 – Nuovo codice della strada (art. 84).

Le SCIA hanno validità immediata e permanente, salvo modifiche sostanziali relative al soggetto titolare, all’attività svolta o ai locali.

Il libretto di circolazione dei veicoli deve riportare la dizione “locazione senza conducente” ai sensi dell’art. 84, comma 5, del D.Lgs n. 285/1992 e dell’art. 3, comma 2, del D.P.R. n. 481/2001.

Aggiornato il: 14/01/2021