Vendita diretta di prodotti agricoli

 Per vendita diretta di prodotti agricoli si intende l’attività esercitata dagli imprenditori agricoli, singoli o associati, iscritti nel registro delle imprese di cui all'art. 8 della legge 29 dicembre 1993, n. 580 che vendono direttamente al pubblico i prodotti provenienti in misura prevalente dalla propria azienda agricola.

Possono essere addetti all’attività di vendita l’imprenditore agricolo e i suoi familiari nonchè i lavoratori dipendenti.

L’attività può essere svolta:

  • nel luogo di produzione utilizzando una struttura di vendita all’interno dell’immobile facente parte della cascina;
  • in una struttura di vendita (negozio o spazio all’interno di un negozio) diversa dal luogo di produzione;
  • in aree all'aperto (private o pubbliche di cui gli imprenditori agricoli abbiano la disponibilità).

Ufficio competente

Per l'avvio di nuova attività, trasferimento di sede, subingresso e variazione dell’attività di vendita diretta di prodotti agricoli l'Area competente è:

Area Verde, Agricoltura e Arredo Urbano – Unità Agricoltura

Via Sile, 8 - 3° piano
Tel. 0288467084 - 0288456209
Fax 02 88467109
Mail Urb.Agricoltura@comune.milano.it

Orari apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.00.

Requisiti soggettivi:

  • assenza di pregiudiziali ai sensi della legge antimafia;
  • assenza di condanne con sentenza passata in giudicato, per delitti in materia di igiene e sanità o di frode nella preparazione degli alimenti nel quinquennio precedente all'inizio dell'esercizio dell'attività.

Requisiti oggettivi:

L’attività in struttura di vendita deve essere esercitata presso immobili che posseggono i requisiti urbanistico-edilizi, igienico-sanitari, di pubblica sicurezza e che rispettano le vigenti disposizioni in materia di vigilanza antincendi.

Per aprire o modificare le attività di vendita diretta è necessario inviare, esclusivamente per via telematica al SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) del Comune di Milano, tramite la piattaforma nazionale Impresainungiorno.gov.it, una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA); completa della necessaria documentazione.

La procedura si sviluppa attraverso la compilazione guidata di uno “schema” che andrà a formare, sulla base delle informazioni fornite, il modulo telematico SCIA (nuova attività, subingresso, variazioni, ecc.).

La presentazione della SCIA consente di iniziare subito l’attività.

Nei casi di apertura, variazione, trasferimento di sede, subingresso è necessario corredare la pratica SCIA dell’attestazione dell’avvenuto versamento degli oneri sanitari a favore di ATS Milano Città Metropolitana. 

Decreto del Fare: art.30-bis (semplificazioni in materia agricola) – che ha modificato il Decreto Legislativo 18 maggio 2001 n. 228 – Orientamento e modernizzazione del settore agricolo (art. 4).

Le SCIA hanno validità immediata.

Aggiornato il: 2022/02/11