Cascina Merlata - Programma Integrato di Intervento

Il progetto, che si sviluppa nel settore nord-ovest della città, è finalizzato alla riqualificazione territoriale e infrastrutturale di un’estesa area periferica, attraverso l’insediamento di funzioni tipicamente urbane: residenziale (edilizia libera, convenzionata e/o agevolata), commerciale e direzionale ma anche di tipo culturale, ricreativo, di servizio alla persona ed alle imprese.

Sono previste, altresì, numerose attrezzature di interesse generale come, ad esempio, un grande Parco pubblico, strutture educative, parcheggi e diversi servizi al cittadino (es.: ricicleria, orti urbani, ecc.).

Il nuovo quartiere – grazie alla prevista interconnessione con il futuro sviluppo territoriale dell’ex-sito EXPO (vedi: progetto ‘MIND’ Milano Innovation District) – si porrà, pertanto, come un importante nodo strategico della Milano di domani.

E’ inoltre in fase di progettazione la futura realizzazione della fermata ferroviaria intermedia in corrispondenza della passerella tra i quartieri MIND e Cascina Merlata.

Il progetto prevede la realizzazione/riqualificazione di: 

  • edifici per funzioni urbane: residenza, terziario, ecc.;
  • realizzazione di un distretto commerciale e per servizi culturali e ricreativi (Merlata Bloom) anche a servizio della nuova area MIND;
  • attrezzature scolastiche: asili nido, scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo  grado (prevista per l’ a.s. 2023-2024);
  • spazi aperti destinati a: verde, piazze, aree gioco, aree sportive, aree cani, ecc.;
  • collegamenti: connessioni autostradali, nuovi interventi viari e ciclopedonali;
  • interventi di recupero: restauro e rinnovo della storica Cascina Merlata che  verrà destinata a servizi pubblici e/o privati (es.: conference-hall, sportello per il lavoro, ciclo-officina, ecc.);
  • interventi di riqualificazione: ridisegno di P.le Cimitero Maggiore (nuove aree verdi, nuovi parcheggi ed aree pedonali, nuovo capolinea tramviario), delle aree a nord di via Barzaghi (insediamento di servizi tecnologici come, ad esempio la nuova ricicleria AMSA, nuovo deposito bus elettrici ATM), delle aree comprese tra via Gallarate e il Cimitero Maggiore (recupero a verde pubblico delle residue aree incolte e dell’ex-vivaio, con inserimento di percorsi ciclopedonali).

In attuazione

  •  Convenzione attuativa stipulata il 3 novembre 2011;
  •  Atto aggiuntivo alla convenzione stipulato il 2 agosto 2017.

  • architettoniche: tutti gli interventi edilizi sono stati progettati da importanti studi di architettura, incaricati al termine di procedure concorsuali attivate dall’operatore immobiliare. Anche dal punto di vista qualitativo, gli edifici sono stati realizzati, in partnership con il Soggetto attuatore del P.I.I., da note imprese nazionali che operano nel settore;
  • sostenibilità ambientale: dal punto di vista energetico tutti gli edifici sono in Classe A+ e l’intero quartiere sfrutta sistemi di teleriscaldamento e geotermia;
  • altro: tutte le aree verdi del Parco sono servite dalla rete pubblica Wi-Fi e dotate di un impianto di videosorveglianza.

Gallery

Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery

Argomenti: 

Aggiornato il: 27/07/2021