Denunce conformità impianti elettrici

PDFStampaE-mail

  • Ufficio competente


    Per la ricezione delle dichiarazioni di conformità relative agli impianti elettrici rese ai sensi del D.P.R. n. 462/2001 è competente l'Unità S.U.A.P. digitalizzazione e orientamento Fare Impresa

  • Descrizione


    Per dichiarazioni di conformità rese ai sensi del D.P.R. n. 462/2001 si intendono le dichiarazioni relative ai dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, ai dispositivi di messa a terra di impianti elettrici ed agli impianti elettrici con pericolo di esplosione collocati e/o realizzati nei luoghi di lavoro.





  • Requisiti


    Tutti i datori di lavoro di qualsiasi attività produttiva di beni e servizi sia di carattere privato che pubblico e/o di pubblica utilità sono assoggettati al campo di applicazione del D.P.R. 22 ottobre 2001, n. 462.

    Il datore di lavoro è tenuto a denunciare entro 30 giorni dall’avvenuta attivazione la messa in esercizio dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, dei dispositivi di messa a terra di impianti elettrici e di quelli con pericolo di esplosione, collocati nei luoghi di lavoro, previamente verificati e certificati dagli impiantisti/installatori mediante apposita dichiarazione di conformità dell’impianto alla regola d’arte.

    La denuncia di avvenuta messa in esercizio dell’impianto/dispositivo deve essere presentata ogni qual volta nel luogo di lavoro è prevista la presenza di almeno un lavoratore subordinato. Sono assimilati ai lavoratori subordinati anche i soci lavoratori delle società di persone o cooperative, gli stagisti, gli apprendisti e persino gli allievi di scuole che utilizzino macchine utensili e attrezzature in genere.


  • Presentazione della domanda

    A partire dal 01 MARZO 2018 la denuncia può essere presentata al SUAP del Comune di Milano ESCLUSIVAMENTE per via telematica, tramite la piattaforma nazionale “Impresainungiorno.gov.it” (IIUG) L’utilizzo della piattaforma è vincolante, pena la non trattazione della pratica; non verranno infatti  accettate modalità alternative di presentazione, né cartacea, né per fax e neppure tramite mail PEC.


    L’interessato può procedere alla compilazione sulla piattaforma “Impresainungiorno.gov.it”:

    TRAMITE UN INTERMEDIARIO DI FIDUCIA (professionista, associazione, altro) , a cui conferire apposita procura :
     
    oppure
     
    AUTONOMAMENTE, disponendo di casella pec e dispositivo di firma digitale 


     
    Preliminarmente è  necessario registrarsi al portale www.impresainungiorno.gov.it.
    Una volta registrato e autenticato, potrà seguire la procedura di creazione della pratica.
    La suddetta piattaforma mette a disposizione una procedura assistita, che si sviluppa attraverso la compilazione guidata di uno “schema” di denuncia  che andrà a formare, sulla base delle informazioni fornite, il modulo telematico destinato ad innescare il procedimento amministrativo.


    Nel corso della compilazione verrà richiesto di corredare la denuncia con la dichiarazione di conformità relativa all’installazione dell’impianto o dispositivo, collocato nel luogo di lavoro, rilasciata dall’impiantista/installatore.


    Si ricorda che la pratica deve essere inoltre corredata dall’attestazione dell’avvenuto pagamento di Euro 30,00 a favore di INAIL - ex ISPESL (Supplemento Ordinario n. 125 della Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 165 del 18 luglio 2005).


    Il pagamento dell’importo può essere effettuato tramite una delle seguenti modalità:

    Versamento sul C/C postale n 73629008 intestato ad INAIL ex ISPESL 00133 ROMA, specificando nella causale   DEN. IMP. DI TERRA ………… seguita dall’indirizzo di installazione dell’impianto e avendo cura che sull’attestazione appaia chiaramente il timbro dell’ufficio postale;
     

    oppure

    Effettuazione di BONIFICO sul C/C bancario intestato ad INAIL ex ISPESL (Banca di appoggio: POSTE ITALIANE S.p.A.) 
    identificato dal seguente IBAN: IT 22 Y 07601 03200 000073629008   e specificando nella causale DEN IMP.DI TERRA ………. seguita dall’indirizzo di installazione dell’impianto.



    Con la presentazione della denuncia completa degli allegati richiesti si intende assolto ed esaurito l’adempimento prescritto a carico del datore di lavoro.






  • Modulistica

  • Riferimenti di legge


    D.P.R. 22 ottobre 2001 n. 462 
     – Regolamento di semplificazione del procedimento per la denuncia di installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra di impianti elettrici ed impianti elettrici pericolosi.


  • Note


    Le denunce, una volta trasmesse, vengono successivamente inoltrate dal SUAP ad ASL ed INAIL (ex ISPESL) per le verifiche di competenza.