Autorimesse/parcheggi a cielo aperto

PDFStampaE-mail

  • Ufficio competente

    Per avvio di nuova attività, trasferimento di sede, subingresso e variazione dell’attività è competente il Servizio Pubblici Spettacoli Licenze e Attività Ricettive.
  • Descrizione


    Costituisce esercizio di autorimessa il ricovero e la custodia di autoveicoli, natanti, roulottes, caravans, motocicli e biciclette.

    Si includono nella definizione di autorimesse/parcheggi a cielo aperto i parcheggi di veicoli, connessi ad altre attività (quali ad esempio attività di intrattenimento, attività ricettive, somministrazione), in presenza di un servizio di custodia a pagamento, anche temporaneo.



  • Requisiti


    Requisiti soggettivi:

     


    Requisiti oggettivi:

    I locali devono possedere la giusta destinazione urbanistica ed i requisiti tecnici ed igienico-sanitari previsti dalle norme di legge e regolamentari vigenti in materia. Devono, inoltre, rispettare la normativa vigente in materia di sicurezza antincendi ed essere in possesso del certificato prevenzione incendi (se la struttura può ospitare più di 9 autoveicoli).




  • Presentazione della domanda

    Per aprire, subentrare o modificare una autorimessa/parcheggio a cielo aperto è necessario inviare, esclusivamente per via telematica al SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) del Comune di Milano, tramite la piattaforma nazionale “Impresainungiorno.gov.it”, una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) allegando i documenti integrativi utilizzando i moduli presenti nella sezione modulistica;

    La procedura si sviluppa attraverso la compilazione guidata di uno “schema” che andrà a formare, sulla base delle informazioni fornite, il modulo telematico SCIA. (nuova attività, subingresso, variazioni, ecc.)


    La presentazione della SCIA consente di iniziare o modificare subito l’attività.






  • Modulistica

  • Riferimenti di legge

    D.P.R. 19 dicembre 2001 n. 480 – Regolamento recante semplificazione del procedimento di autorizzazione per l’esercizio dell’attività di rimessa di veicoli e degli adempimenti richiesti agli esercenti autorimesse.

    Ordinanza orari 2013 P.G. 78193/2013 - Disciplina degli orari delle seguenti attività:
    Attività di commercio al dettaglio in sede fissa, Attività di vendita da parte di artigiani, Commercio su aree pubbliche, Attività di trattenimento e Svago, Attività di somministrazione di alimenti e bevande, Attività di acconciatore, estetista e affini, Esercizi rimessa.



  • Note

    Le SCIA hanno validità immediata e permanente, salvo modifiche sostanziali relative al soggetto titolare o ai locali.

    Non occorre presentare la dichiarazione di prosecuzione annuale dell’attività.


    Obblighi da rispettare nell’esercizio dell’attività:

    • annotare su apposita ricevuta o con modalità informatiche, le date d’ingresso e di uscita, marca modello, colore e targa di ciascun  veicolo con l’esclusione di quelli  parcheggiati occasionalmente per non più di due giorni oppure con contratto di custodia.