Trattenimenti danzanti e attività di spettacolo (accessorie) interni a pubblici esercizi

PDFStampaE-mail

  • Ufficio competente


    Per essere autorizzati allo svolgimento di trattenimenti danzanti all’interno dei pubblici esercizi è necessario rivolgersi al Servizio Pubblici Spettacoli Licenze e Attività Ricettive.

    Per lo svolgimento di attività di spettacolo (concertini, musica dal vivo, arte varia con DJ, altri piccoli trattenimenti) svolte all’interno di Pubblici Esercizi (senza l’apprestamento di strutture tali da configurarne una trasformazione) è competente il  Servizio Pianificazione, Sviluppo e Somministrazione.



  • Descrizione


    Le attività di spettacolo (concertini, musica dal vivo, arte varia con DJ, altri piccoli trattenimenti)
    svolte all’interno di Pubblici Esercizi (senza l’apprestamento di strutture tali da configurarne una trasformazione) non sono più soggette al rilascio di licenza di pubblico spettacolo.
    Nel caso di apertura di nuovi pubblici esercizi, che contemplino da subito anche le attività di cui sopra, la valutazione previsionale di impatto acustico relativa o la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà di non superamento dei limiti di emissione di rumore previsti dalla normativa di settore andranno allegate alla SCIA-Segnalazione Certificata di Inizio Attività da presentarsi per l’apertura del nuovo esercizio.
    Nel caso di subentro in esercizi avviati il gestore che intenda svolgere anche attività di spettacolo, alla SCIA trasmessa per il subingresso, dovrà allegare o valutazione previsionale di impatto acustico o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà di non superamento dei limiti di emissione di rumore previsti dalla normativa di settore.
    Nel caso di esercizi avviati per i quali gestori solo successivamente intendano effettuare l’attività di spettacolo, o introdurre impianti di diffusione sonora, dovranno provvedere alla presentazione di idonea valutazione previsionale di impatto acustico o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà di non superamento dei limiti di emissione di rumore previsti dalla normativa di settore, da consegnare direttamente al Settore Politiche Ambientali-Ufficio Agenti Fisici (per le modalità di presentazione contattare il predetto Ufficio Agenti Fisici di Piazza Duomo 21 - 0288454354).


    Rimane soggetta all’acquisizione della licenza di spettacolo l’attività accessoria di trattenimenti danzanti svolta all’interno di Pubblici Esercizi come di seguito indicato.
    Per trattenimenti danzanti si intende la possibilità di consentire agli avventori dell’esercizio di ballare in spazi autorizzati e verificati sotto il profilo della sicurezza.
    Infatti per l’ottenimento della licenza di trattenimenti danzanti è necessario essere in possesso di:
    o      licenza di agibilità sui locali di pubblico spettacolo che attesti le condizioni generali di sicurezza dei locali dove si svolge l’attività, verificate sulla base dell’esame di un progetto e del successivo sopralluogo rilasciata dalla:
    Direzione Centrale Sicurezza Urbana e Coesione Sociale
    Settore Sicurezza, Volontariato e Coesione Sociale
    Servizio Sicurezza del Territorio e C.C.V. - Commissione Comunale di Vigilanza Locali di Pubblico Spettacolo
    Via Larga n. 12 - 2° piano - st. 201/5  - tel.   02.884.53038 - 02.884.63339
    Fax: 02.884.67087
    Orari apertura al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00

  • Requisiti

    Requisiti soggettivi: 

    Requisiti oggettivi: 

    Occorre essere in regola con:
              Occorre procedere all’acquisizione di:
      • nulla osta in materia di inquinamento acustico. La documentazione di valutazione di impatto acustico, redatta da un tecnico abilitato competente in acustica ambientale (riconosciuto dalla Regione ai sensi dell’articolo 2, commi 6 e 7, della legge n. 447/1995) secondo quanto disposto dalla D.G.R.  n. VII/8313/2002 e dall’allegato tecnico - Modalità e criteri tecnici di redazione della documentazione di previsione di impatto acustico e di valutazione revisionale del clima acustico (articolo 5, comma 4), viene trasmessa, a cura dell’ufficio, al Settore Politiche Ambientali - Ufficio inquinamento acustico per le necessarie verifiche.
    Presentare:
      • copia SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) ai fini della sicurezza antincendi presentata al Comando Provinciale Vigili del Fuoco qualora la licenza di agibilità autorizzi una capienza superiore a 100 persone.
     
     
  • Presentazione della domanda

    Per lo svolgimento di trattenimenti danzanti all’interno di pubblici esercizi occorre presentare domanda completa della documentazione richiesta, inclusa la documentazione di valutazione di impatto acustico.

    L’autorizzazione rilasciata dall’ufficio, al termine dell’istruttoria, consente lo svolgimento dell'attività.




  • Modulistica

  • Riferimenti di legge

     

    Regio Decreto 18 giugno 1931 n. 773 - Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza TULPS (artt. 68 e 69) e successive modifiche;

    Regio Decreto 6 maggio 1940 n. 635 - Approvazione del regolamento per l'esecuzione del testo unico 18 giugno 1931, n. 773, delle leggi di pubblica sicurezza e successive modifiche;

    Ordinanza orari 2013 P.G. 78193/2013 - Disciplina degli orari delle seguenti attività:
    Attività di commercio al dettaglio in sede fissa, Attività di vendita da parte di artigiani, Commercio su aree pubbliche, Attività di trattenimento e Svago, Attività di somministrazione di alimenti e bevande, Attività di acconciatore, estetista e affini, Esercizi rimessa.



     

     
  • Note

    L’autorizzazione ha validità permanente, salvo modifiche sostanziali relative al soggetto titolare o ai locali dove si svolge l’attività accessoria di trattenimenti danzanti