Attività relative ad apparecchi e congegni elettronici

PDFStampaE-mail


  • Ufficio competente


    Per avvio di nuova attività, trasferimento di sede, subingresso e variazione dell’attività è competente l'Unità contenzioso somministrazione e intrattenimento 
  • Descrizione

    Si tratta dell’attività di produzione, importazione, distribuzione, gestione, anche in forma indiretta, ed installazione sul territorio nazionale di apparecchi e congegni automatici, semiautomatici ed elettronici per il gioco lecito disciplinati dall’articolo 110, commi 6 e 7, del R.D. n. 773/1931.


    Ai sensi del comma 6 si considerano idonei gli apparecchi:
    • dotati di attestato di conformità che si attivano con l’introduzione di moneta metallica ovvero con appositi strumenti di pagamento elettronico;
    • facenti parte della rete telematica che si attivano esclusivamente in presenza di un collegamento ad un sistema di elaborazione della rete.
    Ai sensi del comma 7 si considerano idonei gli apparecchi e congegni:
    • elettromeccanici privi di monitor attraverso i quali il giocatore esprime la sua abilità fisica, mentale o strategica, attivabili unicamente con l'introduzione di monete metalliche, che distribuiscono direttamente e immediatamente dopo la conclusione della partita premi consistenti in prodotti di piccola oggettistica;
    • basati sulla sola abilità fisica, mentale o strategica che non distribuiscono premi, per i quali la durata della partita varia in relazione all'abilità del giocatore.
  • Requisiti

    Requisiti soggettivi:
    • possesso dei requisiti morali previsti dagli articoli 11, 12 e 92 del R.D. n. 773/1931;
    • assenza di pregiudiziali ai sensi della legge antimafia;
    • iscrizione alla CCIAA.
  • Presentazione della domanda

    Per aprire o modificare l’attività occorre presentare una segnalazione certificata di inizio attività (SCIA), completa della documentazione richiesta (vedi sezione modulistica).


    La presentazione della SCIA consente di iniziare subito l’attività.


  • Modulistica

  • Riferimenti di legge

    Regio Decreto 18 giugno 1931 n. 773 - Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza TULPS (artt. 86 e 110)
  • Note

    Le SCIA hanno validità immediata e permanente, salvo modifiche sostanziali relative al soggetto titolare o alla struttura.